Indietro

Inserita martedì 19 aprile 2022

Joseph Trapanese produce colonne sonore per Netflix grazie ai monitor JBL Professional

Joseph Trapanese produce colonne sonore per show Netflix del calibro di The Witcher; Shadow and Bone e Spiderhead. Per tenere sott'occhio i livelli sonori delle proprie tracce, la scelta di Joseph è ricaduta sui monitor 708P di JBL Professional.


 

                             Prodotti Citati:

  • DCi 4|300N


              JBL 708P

    Monitor per Broadcast e Post Produzione. Innovativo diaframma anulare a massa contenuta che fornisce una risposta precisa oltre i 35 kHz, driver Custom da 5” e 8” con elevata escursione ed estesa risposta alle basse frequenze.


     


    JBL M2

    JBL M2 Master Reference Monitor sono diffusori di grande formato pensati per utilizzo professionale nel mondo degli studi di produzione musicale e della post-produzione in ambienti medio grandi, ma anche per applicazioni home cinema di alto livello e prestigio.


     

  • JBL LSR6332
    (non disponibile)

    Sistema monitor da studio di riferimento spaziale lineare, un woofer a doppia bobina Differential Drive® da 12" incorporato, un altoparlante midrange da 5" in Kevlar™ e un tweeter composito in titanio da 1". Approvato THX® pm3.



     

14 aprile 2022

LOS ANGELES— Il compositore Joseph Trapanese ha recentemente aggiornato il suo studio con i monitor di riferimento master JBL Professional 708P per creare un sistema di altoparlanti 7.1.4 compatibile con Dolby Atmos e migliorare il suono dei suoi mix su progetti recenti, tra cui produzioni Netflix del calibro della seconda stagione di The WitcherShadow and Bone e Spiderhead.

Joseph Trapanese è un compositore, arrangiatore e produttore musicale che da anni scrive per il cinema e la televisione, occupandosi inoltre di multimedialità interattiva e performance dal vivo. Ottenuto per la prima volta importanti riconoscimenti dalla sua collaborazione con i Daft Punk per il film Tron: Legacy, Trapanese da allora ha composto musica per film come The Greatest Showman, Oblivion, Straight Outta Compton e The Divergent Series.
Cercando sempre di migliorare il suo lavoro, Trapanese ha deciso di installare un sistema di altoparlanti 7.1.4 completo per funzionare nel formato audio spaziale Dolby Atmos, ormai ampiamente adottato dall'industria cinematografica. Inoltre, il compositore voleva approssimare il suono di un sistema audio cinematografico di grande formato offrendogli una migliore rappresentazione di ciò che ascoltano il pubblico e i team di post-produzione.

"Come compositore, una delle cose più importanti per me è assicurarmi che ciò che voglio comunicare quando scrivo musica giunga al pubblico", ha detto Trapanese. “Qualcosa con cui avevo lottato per molto tempo era capire come i miei mix si traducono in un cinema. Oltre a imparare a scrivere musica che funzionasse bene con i dialoghi e gli effetti sonori avevo bisogno di trovare altoparlanti che suonassero in modo simile a un palcoscenico dub, che è essenzialmente un piccolo cinema. Ero allo Skywalker Sound dove il mio editore musicale aveva un paio di JBL nella stanza, e quando siamo passati dalla sua piccola suite di montaggio al palco dub, ho pensato: 'Wow, tutto ciò che ho appena sentito in quella stanza suona proprio così fa proprio ora su questo palco dub,' e questo mi ha fatto pensare a come organizzare la mia configurazione".

In un precedente aggiornamento Trapanese ha dotato la sala di composizione principale della sua struttura di tre monitor da studio JBL LSR6332 per i canali critici sinistro, centrale e destro (LCR) di una configurazione audio surround 5.1. Più recentemente, Joseph ha aggiunto otto monitor di riferimento master JBL 708P per un sistema audio tridimensionale completo 7.1.4, montando i quattro altoparlanti da soffitto su tralicci su ciascuna parete. La capacità di creare e mixare musica in formato Dolby Atmos, insieme al suono di qualità cinematografica di JBL, consente a Trapanese di sperimentare ciò che i produttori e i mixer di doppiaggio sentono sul palco del doppiaggio. Il compositore spiega che questo punto di riferimento sonoro è fondamentale per ottenere un suono che si traduca bene per il pubblico. Di seguito un'ulteriore impressione di Joseph Trapanese:

"Più comprendiamo il processo di mixaggio e doppiaggio, più siamo in grado di vedere quel processo come un nostro amico piuttosto che come un nemico, ed è quello che questi oratori hanno fatto per me. Mi hanno permesso di fare molti passi più vicini all'esperienza del mix mentre il pubblico lo ascolterà, a teatro, a casa loro o persino sul proprio iPad. Ho notato che la mia musica si è tradotta bene quando apro Netflix su un iPad e ascolto uno di questi programmi solo per controllare come suonano. Suonano in modo fantastico e non è iperbolico dire che quando vado sul palco del dub, non sono mai sorpreso di sentire esattamente quello che intendevo."

Preferiti da numerosi sound designer professionisti, editor e mixer, i monitor di riferimento master JBL 708P forniscono un suono estremamente trasparente e preciso per l'ascolto critico. Il trasduttore proprietario JBL 728G Differential Drive a bassa frequenza e il driver di compressione ad alta frequenza 2409H offrono una risposta in frequenza estesa con prestazioni ultralineari da 35Hz a 36kHz e una distorsione estremamente bassa. La tecnologia Image Control Waveguide di JBL in attesa di brevetto crea un ampio "sweet spot" con una transizione acusticamente perfetta tra il woofer e il trasduttore ad alta frequenza, garantendo un palcoscenico sonoro accurato:

"JBL ha preso il design dei suoi altoparlanti per il teatro e l'ha applicato ai monitor della Serie 7. Molti altri altoparlanti hanno una straordinaria tecnologia proprietaria che guida i tweeter, ma in realtà non ha alcuna traduzione nel mondo reale. Ma questi tweeter, a causa del modo in cui JBL ha basato il loro design sul loro lavoro nei teatri e sul suono dal vivo, si traducono correttamente nel mondo reale. Voglio collegarmi il più possibile al mio pubblico in modo da progettare suoni per loro e non solo per me, ed è quello che fanno questi tweeter."

Per anni Trapanese si è fidato dei monitor JBL LSR6332 come suoi principali altoparlanti LCR per la loro somiglianza sonora con gli altoparlanti per schermi di grande formato che si trovano nei cinema e nei palchi dub. LSR6332 a tre vie combina un woofer a doppia bobina da 12 pollici Differential Drive, un altoparlante midrange in Kevlar da 5 pollici, un tweeter composito in titanio da 1 pollice e una porta di apertura Linear Dynamics per ottenere un suono accurato e ad alto rendimento su tutto lo spettro di frequenza. Per Trapanese questi enormi alimentatori da 12 pollici non sono solo per lo spettacolo: forniscono un'esperienza cinematografica che evoca la sensazione viscerale di un sistema audio cinematografico, dandogli una connessione con il film e il pubblico. 

"Per molto tempo ho lavorato principalmente con woofer da otto pollici. Quando ho iniziato a lavorare con i Daft Punk, anni fa, sono entrato nel loro studio e avevano woofer da 12 pollici oltre ai subwoofer. All'inizio ho pensato che fosse eccessivo, ma poi ho pensato: 'Oh wow. È davvero una sensazione cinematografica.' Questo è davvero quello che è per me. È una connessione emotiva con il cinema. Quando sei in un teatro, gli altoparlanti emettono così tanta aria che è davvero eccitante. Quindi sapevo che volevo woofer da 12 pollici, ma ho pensato che il JBL M2 sarebbe stato eccessivo per questa stanza, ed è questo che mi ha fatto scegliere questi altoparlanti. In realtà ho due set; uno per qui e uno per casa mia. Li amo così tanto."

Non estraneo a lavorare a tempi stretti su progetti di alto profilo con grandi team di editori musicali, sound designer, mixer di doppiaggio e altri professionisti dell'audio, Trapanese afferma che i nuovi monitor hanno reso il processo più agevole per tutti.

"Alcuni dei migliori complimenti che ho ricevuto sono stati quando gli ingegneri del doppiaggio mi hanno detto che devono solo mettere il fader su zero e la musica si adatta bene al mix e suona alla grande. Se hanno a che fare con il tenere a freno la mia musica perché i miei livelli sono sbagliati, o è troppo luminoso o troppo scuro, stanno perdendo tempo, quindi il miglior complimento che ho ricevuto nella storia recente è stato 'Ho appena messo i fader a zero e suona alla grande.'”

Pubblicato il martedì 19 aprile 2022
Multimedia & Social